Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Primi Piatti’ Category

Un pasticcio un pò originale, leggero e velocissimo (qui non si sporcano molte terrine!!). L’unico consiglio che vi raccomando è la cura degli ingredienti, sono pochi, ma se li comperiamo buoni, di qualità, ecco che una cavolata di ricetta si trasformerà in qualcosa di delizioso!!! E questo discorso vale per tutto…

INGREDIENTI

10 fogli di pane carasau (pane sardo sottilissimo) 

sugo di pomodoro fresco (se fatto in casa, meglio!!)

1 mozzarella fiordilatte

1,5 etto prosciutto cotto naturale

parmiggiano reggiano

basilico a volontà

sale e pepe

olio evo

Preriscaldare il forno a 180° . Per un sugo di pomodoro rapido, tuffare i pomodorini in acqua bollente per un minuto, raffreddarli in acqua fredda e pelarli. Privarli dei semini, e preparare una passata. Aggiustare di sale, pepe e olio extravergine di oliva.

In una pirofila da forno, versare un paio di cucchiai di olio per bagnare il fondo e due cucchiai di passata.

Inumidire con l’acqua fredda un foglio di pane carasau, sgocciolarlo bene e poggiarlo sulla pirofila. Versare ancora un paio di cucchiate abbondanti di sugo, alcune fettine di prosciutto cotto e dadini di mozzarella. Salare, pepare, foglioline di basilicoa volontà e una grattuggiata abbondante di parmiggiano per completare. E così via fino a terminare gli strati.

In forno per una trentina di minuti circa.

Read Full Post »

Devo rifare il guardaroba. No, non il mio, anche se ne avrebbe un gran bisogno, no, devo rifare il guardaroba alla cucina.

Perché chi non mi conosce bene, pensa che io oltre ad essere una cuoca provetta (ahah, grande bugia!!!), abbia anche una cucina perfetta dotata di tutti quegli strumenti moderni che vanno così di moda di questi tempi.

Niente di più sbagliato.

Se aprite le antine (datate pure quelle!!) ci troverete pentole antidiluviane, tortiere ammaccate, mestoli sbeccati. Di kitchen aid, planetarie, termometri, abbattitori, gelatiere nemmeno l’ombra.

Ora finchè pasticcio da sola, mi arrabatto con quello che ho e nessun problema, ma quando viene qualcuno, (come ad esempio  una vera insegnante a domicilio per una vera lezione di cucina che Elena, Mary e Monica mi hanno regalato qualche settimana fa e della quale vi parlerò prossimamente…) mi assale un leggero senso di vergogna che si trasforma in un batter d’occhio in una sensazione davvero sgradevole.

Allora voglio rimediare velocemente e per questo è già sono elettrizzata………, ma prima del grande shopping, vi propongo un piatto unico, cucinato (ma guarda un po’ che caso…!!) nella mia pentola preferita:senza manici………!!! chiaramente…….

Ma è l’ultima volta, lo prometto, davvero!!!

 

INGREDIENTI

 

300 gr. riso basmati integrale rosso e nero

3 carote grattugiate

200 gr. salmone fresco a fettine

200 gr. code gamberi lessate

200 gr. piselli freschi

Olio evo

Sale, pepe, menta, basilico, timo, limone, zenzero fresco grattugiato

 

Mettere a bollire dell’acqua in una pentola capiente (se ha i manici meglio!), aggiungere un mazzetto di basilico e il riso lasciandoli cuocere per 30/35 minuti. Salare solo 10 minuti prima di fine cottura.

Intanto marinare il salmone versando in una ciotola olio extra vergine d’oliva, timo, limone, sale e pepe e lasciar riposare.

Lessare le code di gambero in acqua salata per un paio di minuti massimo.

Cuocere i piselli in due dita di brodo vegetale con dello scalogno.

Pronto il riso, aggiungere tutti gli ingredienti con le carote tagliate a julienne, il sale, il pepe, la menta spezzettata e una spolverata di zenzero grattugiato.

Read Full Post »

Elena e Italo a cena. E’ sempre un piacere quando
vengono e i motivi sono tanti, chiacchere, risate, confidenze e poi perché
soprattutto si prestano volentieri (lasciatemi pensarlo,pls…!!) ai miei
esperimenti culinari.

Elena è una delle mie più care amiche, conosciuta anni
or sono in una circostanza molto particolare (meglio dire drammatica!!!) e mai
più lasciata. E’ l’amica alla quale racconti tutto e viceversa, l’amica che ti
ascolta anche quando non sei d’accordo, quando le remi contro. Lei comunque non
è tanto da meno così che lo scambio è sempre equo e paritario.

Che dire? L’accordo perfetto.

Insomma, arrivano con questo meraviglioso cadeaux che
proprio mi mancava: non sono belli questi cucchiai da degustazione????? Neanche
farlo apposta ideali per la vellutata che avevo preparato.

Foto e scenografie sono tutte loro – (con che piacere
ho condiviso il loro entusiasmo, pareva di essere su un set cinematografico….!!)

Il resto della cena ve lo racconto la prossima volta.

 

INGREDIENTI

1 kg  piselli
freschi sgranati

1 scalogno

brodo vegetale quanto basta

3 steli maggiorana fresca

1 formina di brie di capra

Mondare lo scalogno e farlo appassire in una casseruola
capiente a fuoco moderato con olio d’oliva extravergine. Aggiungere i piselli e
la maggiorana. Versare piano il brodo vegetale e cuocere finchè si saranno ammorbiditi.
Frullare il tutto in modo da ottenere una vellutata (decidete voi la
densità!!)  accompagnandola con un paio
di fettine sottili sottili di brie.

Read Full Post »